Logo ASUR

Il portale della Zona Territoriale n.1 di Pesaro

Logo Regione Marche 

QUESTO SITO NON E' PIU' AGGIORNATO. VAI ALL'INDIRZZO WWW.ASURZONA3.MARCHE.IT
Voi siete qui:
HPV Per combattere il papilloma virus l'arma migliore è la vaccinazione

Che cosa è il Papilloma virus (HPV)?

 

L’HPV è un virus umano  responsabile di un’infezione molto frequente tra le donne sessualmente attive: la maggior parte di esse si infetta almeno una volta nella vita; ne esistono oltre 120 tipi, di cui più di 40 possono provocare infezioni dell’apparato genitale (principalmente collo dell’utero e vagina). Generalmente queste infezioni sono transitorie, asintomatiche (cioè la donna non si accorge di nulla) e in circa il 90% dei casi guariscono spontaneamente. Fortunatamente soltanto pochissime infezioni e dopo molti anni possono evolvere in un tumore della cervice uterina. I tipi 16 e il 18 di HPV sono responsabili del 70% dei tumori del collo dell’utero

 

Cosa provocano i Papilloma virus 16 e 18?

 

Inizialmente determinano una infezione della mucosa del collo dell’utero; dall’infezione si passa alle lesioni cellulari , da meno gravi a più gravi e dopo 10 o più anni, se l’infezione è persistente e le lesioni non curate, si può sviluppare il cancro della cervice. Giocano un ruolo importante nello sviluppo del tumore anche altri co-fattori come: il fumo di sigaretta, l’uso prolungato di contraccettivi orali, l’infezione da HIV, più partner, altre malattie veneree. Il tumore del collo dell’utero è il primo tumore che l’OMS riconosce come sicuramente causato da un’infezione virale.

 

Come si trasmette il Papilloma virus?

 

Il Papilloma virus si trasmette per lo più per via sessuale, anche tramite semplice contatto ed il profilattico non protegge completamente; l’uso di quest’ultimo, comunque, riduce la trasmissione del virus che può essere presente anche in parti di pelle non protette dal profilattico

 

 

La Zona Territoriale 1 sta proseguendo la campagna di vaccinazione GRATUITA rivolta alle adolescenti che rientrano nelle classi di eta’ dal 1991 al 1999. Le nate tra il 1983 e il 1990 possono comunque effettuare la vaccinazione in co-pagamento.

 

L’età  ottimale per effettuare il vaccino anti HPV (tipi oncogeni 16-18) è stabilita a 11-12 anni: in questi casi la sua efficacia è molto elevata. Il vaccino è comunque raccomandato fino a 26 anni; se si è già entrati in contatto con il virus l’efficacia della vaccinazione si riduce al 40%.

 

Il ciclo vaccinale prevede la somministrazione di tre iniezioni intramuscolari eseguite ad intervalli stabiliti entro un periodo di 6 mesi.

 

 

Si ricorda inoltre l’importanza dello screening (PAP TEST) per la diagnosi precoce del tumore al collo dell’utero riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come un’infezione causata per il 70% da virus HPV ceppo 16 e 18. L’effettuazione del pap test è gratuita e subordinata ad invito con cartolina direttamente a casa delle donne tra i 25 e 65 anni d’età residenti nel territorio.

 

La Zona 1 ha effettuato nell’ultimo anno 6203 pap test con un incremento del 15% rispetto al 2009 (5384)

 

Per info

 

pap-test  0721.424603/05

 

Vaccinazione HPV 0721.424415

 

 

 

 

' '